• UK
  • SP
  • IT
  • DE
  • FR

Stampa Tampografica

La tampografia è una tecnica di stampa che consente di riprodurre con elevata fedeltà decori, disegni e scritte su vari tipi di oggetti.
La stampa tampografica viene erroneamente paragonata alla stampa serigrafica; se pur essendo simili nel processo, la prima è caratterizzata dalla possibilità di stampare non solo su superfici piane ma anche su superfici irregolari (concave e convesse) di piccole o grandi dimensioni per mezzo del tampone siliconico facilmente deformabile.

Le origini

La sua nascita, risalente all’800, sembra possa essere attribuita ad alcuni orologiai svizzeri che avevano l’esigenza di stampare con elevata precisione sui quadranti dei loro orologi, si diffuse poi su scala industriale grazie alla commercializzazione dei tamponi in gomma siliconica i quali consentono un elevata flessibilità ed adattabilità di stampa sulle superfici.


TAMPOGRAFIA : EVO - GIOVE - MARTE 1 - 8 colori

Perchè TAMPOGRAFIA ?

Forme irregolari con stampa scomposta dei colori (max.8) su tutte le superfici ( con eventuali pretrattamenti o impiego di speciali inchiostri )
Costi di produzione contenuti
Facile gestione dei materiali di stampa (inchiostri e clichè)
Dimensioni oggetto 180 x 1000 mm. circa

Processo di stampa

Il processo di stampa consiste nell’incidere su di una lastra (clichè) un immagine, tale incisione viene riempita di colore, che viene prelevato e depositato sull’oggetto da stampare dal tampone siliconico.
Le caratteristiche che rendono questa tecnica di stampa così diffusa si posso riassumere in:
- Bassi costi di produzione
- Facile gestione dei materiali dei stampa (inchiostri e clichés)
- Dimensione oggetti: 180 x 1000 mm. ca.

PRATIKA negli anni è riuscita a creare una serie di macchine suddivise a seconda della dimensione del formato di stampa e dei colori da stampare.